1. Cosa è il Feng Shui?

 Il Feng Shui è un'antica disciplina orientale che analizza le molteplici influenze ed effetti dellì'ambiente sull'uomo e lo fa principalmente attraverso le 3 vie energetiche principali: Terra, Cielo e Uomo. Il lavoro di un consulente Feng Shui è quello di analizzare il sito tenendo conto delle energie della Terra (geopatie, contesto geografico e urbano, forme e materiali) del Cielo (orientamento rispetto al nord magnetico, suddivisione dell'ambiente nei 5 elementi) e dell'Uomo (energia delle persone che abitano il sito, tipo di attività, analisi astrologica) con l'obiettivo di armonizzarle e favorire il fluire dell'energia affinché l'uomo tragga il maggior beneficio e benessere dai suoi spazi.

2. Come il Feng Shui, applicato all'architettura, può migliorare la nostra vita?

Il Feng Shui classico applicato all’architettura può rendere i nostri spazi in sintonia con la nostra energia aiutandoci a viverli al meglio, a sentirci accolti e supportati, a riposare meglio, ad essere più operativi sul luogo di lavoro, a riscoprire e valorizzare la nostra personalità. Inoltre, suggerendo materiali, forme e colori da utilizzare e analizzando i campi magnetici, limita l’inquinamento ambientale a cui siamo soggetti ormai ogni giorno.

3. Il Feng Shui richiede, come le discipline orientali, molta pratica e dedizione?

Questa disciplina richiede principalmente un “sentire” dentro di noi, una sensibilità al voler migliorare la nostra vita tornando ad ascoltare i nostri spazi, la Natura e ciò che i nostri antenati hanno sempre valorizzato e rispettato. La dedizione, lo studio e la pratica sono senza dubbio necessari, ma lo è anche essere disposti al cambiamento, provare a muovere l’energia che ci circonda la quale è riflesso della nostra energia interiore.

4. Se una persona richiede l'analisi feng shui della propria abitazione o della propria attività lavorativa, quanto tempo deve attendere per i primi risultati?

Un’analisi Feng Shui per un’abitazione consiste in un sopralluogo accurato dove il consulente osserva gli spazi, fa fotografie, rileva i dati necessari e parla con i proprietari per poter poi elaborare una relazione e un progetto con i correttivi e suggerimenti da applicare. Se queste indicazioni vengono a poco a poco seguite l’energia inizia subito a muoversi e ad apportare il cambiamento, ma fondamentali sono l’intenzione e il pensiero con cui la persona apporta queste modifiche perché se ben disposta facilita e permette all’energia di fluire raggiungendo l’obiettivo desiderato.

5. Cosa non si può ottenere col Feng Shui?

Il Feng Shui non è un prodotto di  bellezza o un farmaco da cui aspettarsi un risultato immediato e istantaneo senza la giusta "intenzione", ma è un mezzo per imparare a vivere meglio conoscendosi più nel profondo; è un percorso di consapevolezza dal quale ognuno può ottenere ciò che più "sente".


6. Il Feng Shui cosa raccomanda per la camera da letto?

In camera da letto passiamo molto tempo e il nostro corpo si rilassa abbassando le difese, la mente cerca di lasciare andare i pensieri per rigenerarsi e prepararsi al giorno successivo: per questo è importante dormire in una stanza dove il letto sia protetto alle spalle da una parete e non abbia armadi troppo imponenti davanti (regola dei 4 animali). Le finestre sono consigliabili lateralmente e non di fronte, l’asse porta-finestra non deve “tagliare” il letto e le mensole non devono essere poste sopra la testiera, inoltre è preferibile non dormire con la testa adiacente ad una parete con scarichi e non avere il bagno accessibile direttamente dalla camera.